VIDEO Nainggolan: Io voglio essere onesto, sette punti sono tanti. I cori contro di me? Mi...

Radja Nainggolan parla a Mediaset: "Una sconfitta che fa male per come siamo entrati in campo e la gara. Un bravo attaccante per aver fatto gol, poi hann avuto delle occasioni, ma per la nostra voglia di andare avanti, hanno vinto per un episodio, dobbiamo essere soddisfatti per il gioco, vieni allo Juventus Stadium e non è mai facile. Pjanic? Un amico, poi in campo si lotta, purtroppo in campo, l'amicizia non c'è e torna dopo. Orsato? Io cerco di andare tranquillo e poi lui non ti fa parlare. Per me c'erano differenze, Pjanic doveva essere ammonito, in una partita del genere il nervosismo prende, ho cercato di stare tranquillo, so che non è facile, se magari ci ascoltasse sarebbe meglio, a volte non ti lascia avvicinare, si metteva la mano in tasca per ammonire. Sensazioni dello spogliatoio? Io voglio essere onesto, sette punti sono tanti, e' difficile, bisogna crederci ma diventa difficile, per come abbiamo giocato, tutto è possibile, non abbiamo demeritato. La prestazione? Ti ringrazio per i complimenti, i cori contro mi caricavano. I primi dieci minuti penso che venendo qua, abbiamo pagato e un grande campione ha fatto la differenza, al di là del gol preso, la partita è stata buona, con un po di fortuna lite amo fare meglio"